Villa d'Este

Villa d’Este è patrimonio culturale mondiale dell’Unesco e, oltre ai giardini e ai giochi d’acqua, conserva sale dalle sobrie linee architettoniche
e decorate da affreschi di scuola romana del 500 e dove sono collocati gli uffici e la biglietteria con annesso reparto di souvenir.
La Soprintendenza di Tivoli ha affidato a C.S.C.I. il compito di rinnovare ad arte non solo gli spazi della reception
ma anche il restauro straordinario delle facciate della prestigiosa e magnifica Villa estense
con il suo parco giardino tra i più affascinanti e meravigliosi d’Italia.

Villa d’Este fu costruita nel 1500 per il cardinale Ippolito II d’Este ed è famosa soprattutto per la superba vista sui giardini che degradano a terrazze simmetriche, rivestite di ricca vegetazione e animate da numerose fontane e giochi d’acqua. La fontana più celebre è quella dell’Organo con un monumentale prospetto architettonico: la caduta dell’acqua azionava un organo idraulico completamente automatico